Organi collegiali A.S. 2018/2019

 

Il Consiglio d’Istituto

E’ l’organo dove sono rappresentate tutte le componenti della comunità scolastica (docenti, alunni, genitori, personale Ata), regolarmente elette, e il Dirigente Scolastico, membro di diritto. Presieduto da un rappresentante dei genitori, definisce gli indirizzi generali per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione. Delibera riguardo la gestione finanziaria della scuola, su proposta della Giunta Esecutiva determina le forme di autofinanziamento.

  • Dirigente Scolastico: Dott.ssa Monia Casarano
  • Presidente: ing. Carlo CARAFA
  • Vice Presidente: Dr. Enzo Benedetto PRIMICERI
  • Segretario: Prof. Roberto CILIBERTI
  • Docenti: Proff. Ciliberti Roberto, Buellis Anna Lucia, Casarano Maria Cristina,  D'Ormea Maria Pia,  Pennetta Stefano, Panarese Paola, Pellegrino Mirella, Preite Rosa Cosima
  • Genitori: Sigg. Carlo Carafa, Marco Vincenzo Pagliara , Rossella Rizzello, Enzo Benedetto Primiceri 
  • Personale A.T.A.: Sig. Mauro Pino
  • Alunni: Giovanni Claudio Bisanti, Marta de Matteis, Clara Nuziato, Alberto Passaseo.

 

La Giunta Esecutiva

La giunta esecutiva ha il compito di predisporre le proposte di deliberazione del Consiglio d’Istituto.

 

  • Dirigente Scolastico: Dott.ssa Monia Casarano
  • Direttore Servizi Generali Amministrativi: Sig.ra G. Vigna
  • Docenti: Prof. Roberto CILIBERTI
  • Personale A.T.A.: Sig. Mauro PINO
  • Genitori: sig.ra Rossella RIZZELLO
  • Alunno: sig. Giorgio COLITTI

 

Il Collegio dei Docenti

Formato da tutti i docenti e presieduto dal Dirigente Scolastico, è responsabile della elaborazione dell’offerta formativa; definisce i criteri generali della progettazione educativa e didattica, ne determina gli obiettivi, i tempi di attuazione e i relativi strumenti; promuove l’adozione di metodologie e tecniche didattiche innovative. Definisce i criteri di valutazione della scuola e valuta la sperimentazione e l'attuazione di forme di flessibilità organizzativa e didattica. Provvede all’adozione dei libri di testo e definisce il piano di formazione del personale docente. Il Collegio dei docenti si articola in Dipartimenti per area disciplinare e si avvale di commissioni nominate al suo interno con funzione istruttoria.

 

I Dipartimenti

Il Dipartimento è il centro del confronto e della ricerca didattica. Ad esso è demandata la ricerca di strategie metodologico-didattiche innovative per rendere la trasmissione del sapere funzionale all’apprendimento e, più specificatamente, allo sviluppo di competenze. Il Dipartimento è la sede della riflessione sulla valutazione. Pertanto è di fondamentale importanza poter progettare prove comuni per classi parallele e effettuare un confronto sull’applicazione delle griglie di valutazione. In particolare, i dipartimenti definiscono gli obiettivi cognitivi di ogni disciplina e gli standard di apprendimento, predispongono griglie di misurazione delle prove, concordano principi e modalità nella programmazione disciplinare, offrono indicazioni per gli interventi di approfondimento e di recupero, stabiliscono il livello minimo di competenze per accedere alla classe successiva, assicurando omogeneità di valutazione. A tal fine stabiliscono tipologia e numero minimo di prove e criteri di valutazione.

Il Consiglio di classe

E’ formato da tutti i docenti della classe ed ha la responsabilità della progettazione didattico-educativa e la funzione di valutazione degli alunni. Il Consiglio di classe definisce gli obiettivi del percorso educativo in termini di conoscenze e competenze trasversali; fa dell’allievo il centro del processo di insegnamento-apprendimento; controlla la corrispondenza tra il lavoro eseguito in classe e quanto richiesto agli alunni in termine di verifiche, interrogazioni e carichi di lavoro; promuove la stima e il rispetto reciproci in un clima di solidarietà, di lealtà, non di antagonismo, ma di costruttiva competizione; richiama al rispetto delle regole, nate dalla condivisione e dal confronto; abitua a non considerare mortificante l’insuccesso, ma a recuperarne anche il valore positivo come occasione di crescita; predispone attività di sostegno e di approfondimento; garantisce a tutti gli allievi pari opportunità di apprendimento e di partecipazione e si attiva perché ciascuno realizzi il suo potenziale e si senta apprezzato; programma le attività curricolari ed extracurricolari a cui partecipa la classe.

Le assemblee di classe degli alunni, costituite dagli alunni di ciascuna classe, eleggono due membri quali rappresentanti di classe e componenti del Comitato degli Studenti. Le assemblee di classe dei genitori, composta dai genitori degli alunni di ciascuna classe, eleggono due membri quali rappresentanti di classe e componenti del Comitato dei genitori.

 

Il Comitato studentesco

E’ composto dagli studenti eletti dalle assemblee di classe e dagli studenti eletti nel Consiglio d’Istituto. Favorisce il raccordo tra le Assemblee di classe, l’Assemblea d’Istituto e il Consiglio d’Istituto. A tal fine, coordina le richieste delle classi, formula proposte in merito ad iniziative sociali, culturali e sportive che interessino gli studenti e collabora con il Collegio dei docenti, con il Comitato dei genitori e con i Comitati studenteschi di altri Istituti al fine di valorizzare la scuola come centro di promozione sociale e culturale. Il Comitato richiede la convocazione dell’Assemblea d’Istituto, propone l’ordine del giorno e ne garantisce lo svolgimento ordinato.

Il Comitato dei genitori

E’ composto dai genitori degli alunni eletti dalle assemblee di classe e dai genitori eletti nel Consiglio d’Istituto. Il Comitato collabora a rendere efficace la comunicazione scuola-famiglia, sostiene le proposte dei genitori nel Consiglio d’Istituto, promuove iniziative culturali autonome ed attività che si svolgono nei locali dell’Istituto, favorisce i contatti con le componenti sociali per integrare la scuola nel territorio, avanza proposte per attività di orientamento e per la realizzazione di scambi culturali.

 

Organo di garanzia (art. 5, c. 2, Statuto delle studentesse e degli studenti): (da eleggere)

Eletto dal Consiglio d’Istituto, è composto dal Dirigente Scolastico, un rappresentante degli studenti, un rappresentante dei genitori, un rappresentante del personale non docente.

E’ chiamato a decidere su eventuali conflitti che dovessero sorgere all’interno della Scuola circa la corretta applicazione dello Statuto.

 

La Consulta degli studenti

Gli studenti che rappresentano l’Istituto a livello provinciale sono due, eletti dagli alunni della scuola; essi garantiscono il collegamento tra il proprio Istituto e gli altri Istituti esistenti in provincia, favorendo il più ampio confronto e la massima collaborazione.

Notizie

Olimpiadi di Economia e Finanza Prima edizione - a.s. 2018/2019

23 Feb, 2019

Il 12 marzo la fase d'Istituto con gli alunni dei Licei Economico Sociale, delle…

Ufficio di segreteria: SUPPORTO per le ISCRIZIONI

24 Gen, 2019
Supporto dell'Ufficio di Segreteria per le ISCRIZIONI 

 - L’Ufficio di…

ACCREDITAMENTO MINISTERIALE

24 Gen, 2019

 

      

 

Il nostro Liceo Classico è  tra le cinque scuole della…

PON - FSE: "ON SPOT IN IRELAND" - Progetto e Galleria fotografica

21 Gen, 2019

Il MONTALCINI (con i ragazzi del Liceo Economico Sociale, del Liceo delle Scienze…

Incontro Scuola-Famiglia

04 Dic, 2018

 

  

OPEN DAY

01 Dic, 2018

Concerto “Note D’Europa” di Uto Ughi e Andrea Bacchetti: RINVIO!

25 Nov, 2018

Si comunica che il concerto “Note D’Europa” dei maestri  Uto Ughi e Andrea…

Invito all'incontro programmatico per la stesura del Piano Triennale dell'Offerta Formativa A.S. 2020-2022

19 Nov, 2018

 

27 Novembre 2018 - h.17,00

c/o aula magna "Carlo Stasi" della sede di via…

Contrattazione integrativa d'Istituto

08 Nov, 2018
  • Atto di costituzione del fondo 2018/19

URP

Istituto Istruzione Superiore  "Rita Levi Montalcini"

Via Ruffano - 73042 Casarano (LE)

Tel: 0833505051

Fax: 08335023468

PEO: LEIS011005@istruzione.it

PEC: LEIS011005@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. LEIS011005
Cod. Fisc. 81003290756
Fatt. Elett. UFWVIX

Area riservata